Author

Forum_Leader

Browsing

Dal 4 al 6 luglio 2022 si terrà in Valle d’Aosta un incontro dedicato al laboratorio sul tema Smart Village.

Si tratterà di un importante momento di scambio, volto ad avviare le attività di supporto specifico ai progetti da parte della RRN.

Questa prima tappa in presenza del percorso Smart Rural Hub, organizzato dalla RRN – Rete LEADER e dal GAL Valle d’Aosta, è rivolto unicamente ai GAL che hanno inviato almeno un progetto pilota sugli smart village in risposta alla Smart Rural Calling, scaduta il 15 giugno.

L’incontro è stato ideato per favorire lo scambio di conoscenze e di prospettive sugli smart village, grazie a un approccio di tipo pratico e partecipativo.

Cooperazione per lo sviluppo rurale, locale e Smart Villages – Piano Strategico della PAC 2023-2027.

Nel documento pubblicato da RRN-Leader “COOPERAZIONE 23-27 E SVILUPPO LOCALE E GLI SMART VILLAGES: GUIDA ALLA LETTURA DELLA SCHEDA DI INTERVENTO DEL PSP E ALLA REDAZIONE DEI COMPLEMENTI DI PROGRAMMAZIONE”, si afferma che il quadro normativo della PAC 2023-2027 per la Cooperazione presenta alcune novità rispetto alla programmazione 2014- 2020. Una di queste riguarda l’introduzione degli interventi volti a sostenere la cooperazione fra gli attori dello sviluppo rurale a livello locale – articolo 77 – e l’inserimento di nuovi strumenti tesi all’integrazione e alla concentrazione delle iniziative, quale ad esempio la preparazione e l’attuazione di strategie per “Piccoli comuni intelligenti”.

Esso prevede la promozione e la valorizzazione di varie forme di aggregazione e, nello specifico, il Regolamento (UE) n. 2115/2021 della PAC 2023-2027 riporta i temi per cui si incoraggia l’utilizzo della cooperazione per il perseguimento di finalità differenti:

  • Azioni ambientali e climatiche collettive;
  • La promozione delle filiere corte e dei mercati locali;
  • Progetti pilota;
  • Progetti di sviluppo locale;
  • Strategie per piccoli comuni intelligenti;
  • Partenariati aziendali;
  • Piani di gestione forestale;
  • Reti e poli;
  • Agricoltura sociale;
  • Agricoltura sostenuta dalla comunità;

Nonché di altre forme di cooperazione ritenute necessarie per il conseguimento degli obiettivi specifici della PAC.

L’intervento per gli Smart Villages contribuisce prioritariamente all’obiettivo specifico 8 “Promuovere l’occupazione, la crescita, la parità di genere, compresa la partecipazione delle donne all’agricoltura, l’inclusione sociale e lo sviluppo locale nelle zone rurali, comprese la bioeconomia circolare e la silvicoltura sostenibile”, rappresenta un ulteriore strumento finalizzato a favorire approcci territoriali e locali aggregati.

 

Per approfondire, è possibile visionare l’intero documento: Guida_alla_lettura_Intervento_67__cooperazione_per_lo_sviluppo_locale_e_smart_village

Qui invece il rimando alla pagina RRN-Leader con ulteriori informazioni.

Nella proposta di PSP – Piano Strategico PAC italiano, una delle principali novità riguarda il supporto agli Smart Villages (Piccoli comuni intelligenti) per rafforzare la resilienza e la sostenibilità delle comunità rurali. In  particolare,  saranno  sostenuti  progetti  integrati  di  comunità,  condivisi  da  parte  di  gruppi  di  beneficiari pubblici  e/o  privati  a  livello  locale,  capaci di sfruttare le soluzioni offerte dalle tecnologie digitali, per: l’introduzione  di  approcci  innovativi  (organizzativi,  di  processo, prodotto, sociale); sviluppare l’economia circolare e inclusiva in vari set-tori (economici, turistici, ambientali, socio-culturali); migliorare la qualità della vita.
È il momento di prepararsi per cogliere questa opportunità raccogliendo le idee, le proposte e sperimentando iniziative pilota!

Questa call, portata avanti da RRN – Rete Leader, è rivolta ai GAL interessati a sviluppare proposte per la realizzazione di progetti “smart village”. I GAL che presenteranno una proposta progettuale saranno coinvolti nel laboratorio “Smart Rural Hub” che prevede diverse attività informative, formative e di supporto specialistico per la pianificazione esecutiva dei progetti.

Qui è possibile scaricare alcuni documenti utili:

 

Qui è possibile visionare la notizia originale dal sito RRN.

Un recente studio della Commissione Europea dimostra l’importanza delle azioni dei GAL a vantaggio dei territori rurali.
Secondo la CE lo strumento “LEADER”, che opera da oltre 30 anni nella UE, ha suggerito soluzioni efficaci nell’affrontare sfide e opportunità per lo sviluppo economico e sociale locale.
Analisi della spesa, studio di casi e verifiche empiriche hanno consentito di affermare che, pur rappresentando solo il 7% circa del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR), LEADER ha dimostrato la sua efficacia nel contribuire allo sviluppo rurale sostenibile in tutta l’UE, sviluppando soluzioni complesse e azioni specifiche ideali per il contesto locale.
(da un post di Salvatore Tosi – direttore GAL Metropoli Est)

Aperta la call proposta da Rete Rurale Nazionale rivolta ai GAL interessati a sviluppare proposte per la realizzazione di progetti “smart village”. Attraverso un percorso partecipato, verranno selezionate le proposte con un maggiore carattere esemplificativo. Chi presenterà una proposta progettuale sarà coinvolto in diverse attività informative/formative e potrà usufruire di un supporto specialistico per la pianificazione esecutiva dei progetti.

Per candidarsi i GAL devono proporre un progetto integrato e compilare il form disponibile a questo link, entro il 15 giugno 2022.

Per leggere la notizia completa e visionare il documento con le indicazioni per la presentazione delle proposte progettuali, rimandiamo alla notizia ufficiale sul sito di Rete Rurale Nazionale!

Venerdì 8 aprile 2022 ci sarà il primo appuntamento dello Smart Rural Hub, un’azione della RRN-ReteLeader e del Forum LEADER, per realizzare un percorso comune di riflessione e approfondimento sul tema degli Smart Villages, laboratorio promosso dal GAL Valle d’Aosta e dal GAL Colli di Bergamo e del Canto Alto.

L’incontro sarà un’occasione per avviare il confronto fra i GAL, presentare il programma di lavoro e lanciare la prima call per i GAL interessati a sviluppare proposte per la realizzazione di progetti smart villages.

Locandina Smart Rural Hub.

Un altro grande traguardo nel contesto del Forum Leader 2022: il Laboratorio Smart Villages, proposto dal GAL Valle d’Aosta, in collaborazione con il GAL Colli di Bergamo e del Canto Alto, è ai blocchi di partenza con grandi novità!

Dalla collaborazione tra la Rete Rurale Nazionale e il laboratorio “Smart Villages” del Forum Leader è nato “Smart rural lab”, un’azione congiunta per realizzare un percorso comune di riflessione e approfondimento sul tema.

Il primo appuntamento del Laboratorio insieme a Rete Rurale Nazionale è previsto l’8 aprile 2022 dalle 15.00 alle 17.00, sarà un’occasione per avviare il confronto fra i GAL e presentare il programma di lavoro. In quella sede, verrà inoltre lanciata dalla Rete Rurale Nazionale la prima call per i GAL interessati a sviluppare proposte per la realizzazione di progetti “Smart Village”.

 

Per approfondire, qui è possibile leggere la notizia ufficiale del GAL Valle d’Aosta.

Le attività di rete del Forum Leader iniziano già a dare i propri frutti!

È nata la Scuola Italiana dello Sviluppo Locale – SISL, costituita il 23 febbraio 2022 da un primo nucleo di soci composto da 10 GAL e 4 professionisti:

  1. GAL Colline Salernitane c.a.r.l., ;
  1. GAL dei Monti Prenestini e Valle del Giovenzano Associazione “Terre Di Pre.Gio.”;
  2. GAL Escartons e Valli Valdesi S.r.l. (GAL EVV);
  3. GAL Valle Brembana 2020;
  4. GAL Alto Tammaro: Terre dei Tratturi;
  5. GAL Metropoli Est ;
  6. GAL Rocca di Cerere Geopark ;
  7. GAL STS – Savuto Tirreno Serre Cosentine ;
  8. GAL Montefeltro Sviluppo ;
  9. GAL Maiella Verde;
  10. Eligio Troisi, Coordinatore GAL Colline Salernitane;
  11. Tiziano Cinti, Direttore Tecnico GAL dei Monti Prenestini e Valle del Giovenzano Associazione (GAL “Terre Di Pre.Gio.”)Cave (RM);
  12. Carlo Ricci, Direttore Tecnico GAL “Costa dei Trabocchi”, Vasto (CH);
  13. Carlo Salot, Animatore GAL Escartons e Valli Valdesi S.r.l. (GAL EVV)Luserna San Giovanni (TO).

 

L’Associazione Scuola Italiana per lo Sviluppo Locale – SISL”, nasce per essere “il nostro luogo di mediazione tra il territorio e i saperi formali“ e prefigura la proposta di un cambiamento culturale, finalizzato a:

  • porre al centro del dibattito le metodologie di formazione specifica sulle tematiche CLLD;
  • sperimentare nuovi modi di formare, imparare, scambiare;
  • valorizzare, in ogni contesto, le esperienze di cui i GAL sono portatori;
  • fornire un’integrazione permanente e strutturata al modello formativo attualmente disponibile.

Un tavolo permanente delle sperimentazioni a beneficio dei territori rurali d’Italia.

Per saperne di più, leggi qui.

Quest’anno il Congresso Nazionale del Forum Leader 2022, con capofila il GAL Valle Brembana 2020, si terrà in Lombardia dal 12 al 15 ottobre. Sarà un’importante occasione di incontro, studio e confronto su tematiche di grande interesse e innovazione per tutti i nostri territori.

I rappresentanti dei GAL di tutta Italia saranno ospitati sul territorio del GAL Valle Brembana 2020, per contribuire in modo partecipativo al dibattito sullo sviluppo delle aree rurali.

Rimanete aggiornati per il programma definitivo dell’evento!