Entra nel vivo la organizzazione del Forum dei GAL italiani, appuntamento annuale degli oltre 200 GAL italiani operanti nelle aree rurali. Numeri da record per l’edizione Forum Leader 2024 che è curata negli aspetti organizzativi e nel coordinamento nazionale del Comitato di Pilotaggio, dal GAL Colline Salernitane con il suo Direttore Eligio Troisi.
Infatti alla chiusura della prima fase organizzativa, candidatura dei Laboratori (focus group) e costituzione dei partenariati, sono già ben 108 i GAL italiani che vi hanno aderito, un risultato in termini di partecipazione e di vivacità mai raggiunto nelle precedenti quattro edizioni.
La quinta edizione, che si svolgerà a Giffoni Valle Piana ad ottobre prossimo dal 16 al 19, poggia sulle attività dei laboratori, che lavoreranno in questi mesi e che costituiscono i fulcri di discussione incentrati sui temi cruciali per il futuro delle aree rurali e montane: le opportunità offerte dall’intelligenza artificiale, le sfide dello sviluppo locale, le strategie di integrazione territoriale, l’empowerment giovanile, la pedagogia dell’affetto come azione territoriale e l’innovazione nell’abitare.

Tra i significativi risultati già raggiunti spiccano le collaborazioni Istituzionali ed operative, oltre alla Rete Rurale Nazionale del CREA MASAF, con il Giffoni Film Festival e Giffoni Innovation Hub, con l’Università Federico II, Dipartimento di Agraria di Portici, Università degli Studi di Salerno, Dipartimento di Ingegneria Laboratorio di tecnica e pianificazione urbanistica territoriale ed ambientale, Università di Palermo, ed in fase di perfezionamento Università di Benevento ed Università Aldo Moro di Bari, nonché l’ Istituto Nazionale di Urbanistica, il Tavolo Nazionale dei Contratti di Fiume e l’Osservatorio Appennino Meridionale, altrettanto significativi gli accordi di collaborazione in definizione con Regione Campania Assessorato all’Agricoltura, Unione Nazionale delle Camere di Commercio e Banca Campania Centro.

“Sono molto riconoscente al Comitato di Pilotaggio Nazionale che, all’unanimità, nell’ assemblea del 26 novembre 2023 svoltasi a Venezia ritenne di affidarmi la responsabilità organizzativa della V edizione, a testimonianza della reputazione e considerazione che il GAL Colline Salernitane ha saputo conquistarsi in questi anni di impegno sullo scenario nazionale, sottolinea Eligio Troisi, che aggiunge: “Ragionevolmente, con i primi significativi risultati, si può ritenere ben riposta la fiducia accordata ed onorato, sin qui, il mandato acquisito, il numero dei GAL che già al momento hanno aderito e la articolata partecipazione del mondo Accademico, confermano che stiamo costruendo un evento memorabile.

Il Territorio dei Picentini, la Regione Campania, ed i GAL campani, sapranno, sicuramente, cogliere questa grande opportunità e concorrere alla organizzazione dell’evento, anche a testimonianza degli importati sforzi posti in essere in questi anni dall’Assessorato, a favore dello sviluppo locale e dei territori rurali”.

Comments are closed.